mercoledì 14 marzo 2012

Taste 2012. La ricerca del buono e del bello


Un piccolo reportage fotografico della mia giornata al Taste di Firenze.
Chi mi conosce sa che ho un debole per l'architettura e l'arredamento. Del resto, laureata in Architettura d'interni sono;))
Stazione Leopolda, la sede del Taste, mi è proprio piaciuta. 

Certi angoli, certi stand, i muri con pietre e mattoni  a vista, suggestivamente illuminati, lasciano intravvedere seducenti e flessuosi archi. 
Una ricerca del bello ovunque. 


Oggetti sospesi ovunque che mi comunicano una simbologia e una metafora fantastica e sognante.
Mi fermo.


Taste è un Salone che espone l'eccellenza gastronomica e  permette di informarsi e capire tante cose per quanto riguarda dei processi produttivi tra i più genuini, direi artigianali.

Piacevolissime degustazioni dove, inevitabilmente si scopre sempre tanto di nuovo e di buono.


Interessanti il dibattito tenutosi al Ring: Basta con gli chef! Torniamo ai cuochi?



Gli eventi erano innumerevoli, soprattutto il Fuori Taste.
Tre giorni tutti da vivere a pieno ritmo!!! 




8 commenti:

  1. Ciao Pat come sempre fai dei post bellissimi e molto interessanti ...
    Un bacione dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco Grazie!! gentilissimo! Saluti alla cuoca ;)

      Elimina
  2. Io per pigrizia non ci sono andata..... :(
    Proprio ora che abito vicino Firenze!!!!!
    Vabbè...prossima volta.......e abbasso la pigrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pami, bello leggerti :))
      Ma come pigrizia???!!! Besos:)

      Elimina
  3. Pat condivido quello che scrivi: c'era il bello ovunque! Anche io sono rimasta affascinata dalla location! E gli allestimenti lasciavano quasi meravigliati! E tu sei stata fortunata se l'hai vissuta tutti e tre i giorni :)! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saretta bella, purtroppo sono stata solo il giorno che ci siamo incontrate! Vero che c'era una magica atmosfera a stazione Leopolda? Beso grande:)

      Elimina