venerdì 18 novembre 2011

Paccheri ripieni di broccolo di Creazzo e persico al profumo di limone



Il broccolo fiolaro di Creazzo!!! lo adoro! Cresce nelle colline Vicentine e quindi è un ortaggio tipico del Veneto. Trascrivo qualche dato da siti specializzati: un tempo era definito come cibo dei poveri, il suo nome deriva dalla presenza di germogli inseriti lungo il fusto della pianta, conosciuti in termine dialettale come fioi (ovvero figli) e che vengono cotti in padella, insieme alle foglie più giovani, come una vera prelibatezza.
Si tratta di un prodotto che ha la particolarità di non assomigliare né per forma, né per gusto alle altre varietà di broccolo.
La sua produzione avviene durante tutto l'inverno, da fine novembre a tutto Gennaio.
Viene raccolto nel periodo delle gelate: questa è la sua peculiarità, che lo rende anche più gustoso. La pianta infatti per difendersi dal freddo limita la presenza dell'acqua nei tessuti e aumenta la concentrazione di sali e zuccheri, diventando così più saporito. Inutile dire che è ricchissimo di antiossidanti!
Testimonianze affermano che Johann Wolfgang von Goethe nel 1786 ebbe modo di assaggiare questa specialità e ne rimase favorevolmente colpito.

È molto apprezzato anche da Carlo Cracco (vicentino lui). Famosa e la sua zuppa di broccolo fiolaro, cozze, vongole e rigatoni (che cucinerò a breve ;)
Ieri per pranzo ho fatto questi paccheri in piedi, ripieni del amato fiolaro, persico e zest di buccia di limone, il risultato è a dir poco entusiasmante!!
Portate pazienza, ho fatto un po' a occhio ma cercherò di ricostruire le quantità ;)
Dovete state attenti con la cottura dei paccheri dato che non devono rompersi e devono stare in piedi quindi, cottura al dente in una pentola grande in modo che le vibrazioni dell'acqua bollente non creino fratture nella pasta, mi spiego?

Ingredienti per 20 paccheri ripieni
300 g di persico tagliato a cubetti piuttosto piccoli
300 g di broccolo fiolaro di creazzo
1 dente d'aglio
1 peperoncino piccolo
olio evo
60 ml di soave
sale
pepe bianco Muntok
la buccia grattugiata di 1/2 limone biologico
20 paccheri cotti al dente in abbondante acqua salata

Pulite i broccoli e tagliateli piccoli.
In una padella mettere olio, aglio e peperoncino e rosolare appena, in modo che si insaporisca l'olio. Aggiungere i nostri broccoli e cuocerli 5 minuti a fuoco piuttosto alto. Aggiungere il pesce, mescolare velocemente, sfumare con il vino bianco, aggiustare di sale e pepe.
La cottura deve essere veloce in modo che il persico rimanga cotto ma tenero.
Spegnere il fuoco e aggiungere la buccia di limone.
Una volta presi i paccheri con la schiumaiola e con massima delicatezza vi conviene adagiarli su un tagliere e riempirli subito.
Se volete, potete passarli in forno ventilato un paio di minuti, non per gratinarli ma perché sicuramente, dopo l operazione di riempimento, si saranno raffreddati.
Io ho accompagnato con una crema di patate alla quale ho aggiunto zest di limone, questo solo perché avevo del pure di patate tra le mani e ho voluto provare, sinceramente mi è piaciuto;) Qualcuno, inorridito mi ha chiesto dove era il sugo di pomodoro... non so se ci stia, io questi paccheri credo di preferirli bianchi. Forse con una besciamella al limone?

Baci a tutti, buon fine settimana :)






Posted using BlogPress from my iPad

9 commenti:

  1. ciao Patricia,
    una splendida ricetta, creativa e golosa.. complimenti! anche io ho fatto i paccheri oggi, col tonno, melanzane e pesto alle mandorle..
    a presto

    RispondiElimina
  2. Non conosco il vostro broccolo autoctono, ma sono una broccolo-dipendente, anzi una broccola, perciò non posso che adorare questa ricetta di cui sento il profumo fin da qui. Sposato con il persico è da urlo. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  3. Buoooni ! peccato non trovare il broccolo.
    Mandi

    RispondiElimina
  4. che splendido piatto, e che ripieno!!!

    RispondiElimina
  5. Non conoscevo questo broccolo, grazie per le info. La ricetta sembra ottima, bellissime le foto. A presto, Babi

    RispondiElimina
  6. Ciao! che bella composizione e chissà come son venuti buoni!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. giorno pat!
    ussignur.... questi paccheri... accidenti come invogliano!

    RispondiElimina
  8. "Struttura perfetta" per un piatto dai sapori avvolgenti :)

    Buona serata

    RispondiElimina