lunedì 14 novembre 2011

Torta di farina di castagne, arancia e pepe lungo in guscio di cioccolata e con la colonna sonora giusta


Deliziosa davvero, non pensavo!
Dico non pensavo perché non amo moltissimo i dolci con la farina di castagne, tipo castagnaccio, invece questa torta è morbida, con un netto sapore di castagne dolci, e molto raffinata nella sua rusticità.
Ho deciso di aggiungere della scorza d'arancio per dare un Po di acidità sollevando quel sapore autunnale tipico delle castagne e, siccome per la prima volta in vita mia, invece di amare l'autunno, sogno solo mari esotici, piacevolmente deserti e in buona compagnia, ho aggiunto del pepe lungo macinato, il tutto avvolto in un guscio di cioccolato fondente 75%.





Per ammorbidirla un po l'ho farcita con una pasticcera abbastanza fluida profumata con scorza d'arancio, Grand Marnier e pepe lungo.

Intanto la colonna sonora giusta per degustarla, versione della divina Aretha Franklin :)
Mi sono ricordata che questa canzone mi piaceva così tanto, che milioni di anni fa la suonavo al pianoforte, altri tempi! per fortuna che esiste la musica :))



Ingredienti:
200 g di farina di castagne
100 g di farina 00
200 g di burro ammorbidito
4 uova grandi (se sono piccole 5)
160 g di zucchero
1 cucchiaino di lievito
100 ml di latte
25 ml di grand marnier
1 pizzico di sale
la scorza grattugiata di 1 arancio

Per la crema pasticera
200 g di latte intero fresco
50 g di panna fresca
2 cucchiai di Grand Marnier
scorza di mezzo arancio (solo la buccia priva della parte bianca)
75 g di tuorli a temperatura ambiente
75 g di zucchero
17 g di maizena
1 pepe lungo grattugiato

Montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la scorza, la polvere di pepe lungo e alla fine la maizena.
Intanto fare bollire il latte con la panna e il Grand Marnier, aggiungere le uova montate e mescolare con la frusta energicamente.
Far raffreddare la crema coprendola subito con pellicola

La preparazione della torta:
Accendere il forno a 180 gradi.
Nella planetaria sbattere le uova con lo zucchero e il sale per una decina di minuti. Aggiungere poco alla volta il burro a pomata sbattendo sempre. Aggiungere la scorza d'arancia.
Mescolare le due farina più il lievito, setacciare e aggiungere poco alla volta mescolando dal basso verso l'alto con il leccapentola alternando con il latte mescolato al Grand Marnier.
Foderare con carta da forno uno stampo da 28 cm oppure due piccole torte, come ho fatto io.
Infornare 30-35 min. Lasciar raffreddare su una griglia.
Tagliare a metà e farcire con della crema pasticcera all'arancio e pepe lungo.

Per il guscio di cioccolata:
300 g di cioccolato fondente 75%
2 fogli di carta da forno
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria con un cucchiaino di burro. Temperare il cioccolato.
Spalmarlo su un foglio di carta da forno lasciando almeno 5 cm di bordo su tutto il perimetro. Posare sopra un'altro foglio di carta da forno della stessa misura e arrotolarlo su se stesso. Più piccola è la torta, più stretto dovrete arrotolare in modo di formare poi bastoncini dalla sezione più piccola (Donna Hay docet ;).








lasciatelo raffreddare arrotolato al fresco. Una volta solidificato il rotolo di cioccolato, srotolatelo con delicatezza e in questo momento, spaccandosi, si formeranno delle stecche dalla sezione ricurva.
Spalmate di pasticcera i bordi della torta e attaccate a questa le stecche di cioccolato, una a fianco all'altra senza lasciare spazi.
Decorate al centro con qualche filo di buccia d arancia candita.

Buona settimana a tutti voi, un abbraccio :)

- Posted using BlogPress from my iPad

17 commenti:

  1. questa non è una torta, ma un'opera d'arte! che meraviglia! Anche io adoro la divina Aretha :)
    brava brava brava Pat!

    RispondiElimina
  2. Che bella torta
    complimenti ciao

    RispondiElimina
  3. bellissima presentazione.. perfetto l'accostametno con uno standard di Aretha..

    complimenti davvero Patricia!!

    RispondiElimina
  4. è stupenda... chissà che delizia per il palato!!!

    RispondiElimina
  5. Non ho parole, e' da mettere in vetrina in u a lussuosima pasticceria! Anzi no e' meglio mangiarla perche' deve essere buonissima! Mi unisco al tuo blog, mi piace troppo. A presto, Babi

    RispondiElimina
  6. Ma che torta meravigliosa che hai fatto! Io adoro i dolci con la farina di castagne e l'aggiunta delle scorze di arance è azzeccatissima secondo me!

    RispondiElimina
  7. esattamente come te.... non amo le cose fatte con la farina di castagne , ma la tua torta mi ispira tanto, bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  8. golosa e ben accompagnata in senso culinario e non!

    RispondiElimina
  9. Ma che buona questa torta Patti e che bella :-)Veramente brava, mi ispira proprio un sacco . Un bacio

    RispondiElimina
  10. bellissima e chissà che aroma per la cucina!!!

    RispondiElimina
  11. fantastika torta! con un look favoloso! anch'io non amo castagnaccio et similia ma questa ho tutta l'aria di essere buonissima! complimenti cara pat! foto elegantissima...baci

    RispondiElimina
  12. Cara Pat, che dire???Una torta degna della migliore pasticceria italiana.
    Brava brava brava. Un bacio grandissimo

    RispondiElimina
  13. caspita se ispira!!!! Mooolto bella. Se ti va passa anche da noi.

    RispondiElimina
  14. splendido tutto Pat, ricetta e presentazione, un abbraccio....

    RispondiElimina
  15. bhe... mi tolgo tanto di cappello Patricia!!! Complimenti è una favola!!!!!!

    :-)
    a presto
    Pippi

    RispondiElimina
  16. Che capolavoro. Fantastica. La ricetta mi è piaciuta già dal nome ( se si può dire così). Le parole si sa sono importanti, come la musica.

    RispondiElimina
  17. complimenti! è uno spettacolo!ciao da In cucina da Eva!

    RispondiElimina