lunedì 21 novembre 2011

Bolo de laranjas e ricordi di vacanze fanciullesche ;)



Questa è una tipica torta brasiliana fatta con le arance intere previamente bollite.
Soggetto di tanti ricordi di vacanze fanciullesche in Brasile, da Rio grande do Sul a Curitiba, Da Rio de Janeiro a Maceiò, con le mie amiche mangiavamo questa torta in spiaggia oppure un bellissimo e buonissimo choclo (mais) con sale grosso :) altri tempi!
A dire il vero avevo visto tanto tempo fa una ricetta simile fatta da Delia Smith ma non ho la sua ricetta :(
Il risultato è una torta molto umida, della consistenza un po' diversa alle nostre torte, con un marcato profumo di arance e con una spiccata acidità.

Ingredienti:
400 g di arance biologiche dalla buccia sottile
200 g di farina di mandorle
150 g di zucchero
60 g di farina 00
4 uova grandi
2 cucchiaini di lievito

La sera prima fate bollire le arance con la buccia, ben lavate in abbondante acqua per 1 ora. Cambiate l'acqua e fatte bollire ancora un ora sino a che diventino tenere.
Lasciate raffreddare, tagliate le arance a fettina, prelevate i semi, strizzatele e lasciatele in un colapasta tutta la notte in modo che perdano tutta l acqua.
Il giorno dopo: accendere il forno a 180 gradi, strizzate ancora le arance se necessario, versare le arance in un mixer e ridurle a purè.
Aggiungere di seguito le uova e lo zucchero e continuate a mixare.
Incorporare la farina di mandorle, la farina 00 e il lievito e omogeneizzate bene con il mixer.
Imburrare e infarinare una tortiera apribile di 22-24 cm oppure, come ho fatto io, in due stampi piccoli di plum cake.
Infornare per 1 ora.
Nella ricetta originale, questa torta andrebbe mangiata 24 ore dopo, non capirò mai perché dato che il piccolo plum cake è finito in giornata mentre il secondo l'ho dato a mia figlia da portare a casa di una amica.

Buon inizio settimana a tutti, besos :)


- Posted using BlogPress from my iPad

17 commenti:

  1. Che buono! Vorrei provare a prepararlo come sorpresina per mia cognata che e' brasiliana, grazie mille per la ricetta, vado alla ricerca delle arance bio. A presto, Babi

    RispondiElimina
  2. Ha un aspetto buonissimo, molto particolare, mi incuriosisce!

    RispondiElimina
  3. Molto buona, mi sa che la provo.
    Mandi

    RispondiElimina
  4. Patricia, complimenti! Questa ricetta mi sembra speciale, la provo! Mi sa che anch'io avrò difficoltà ad aspettare le 24 ore!

    RispondiElimina
  5. Che bello questo blog, le foto, le ricette l'atmosfera.
    E tutto così invitante!
    Sara

    RispondiElimina
  6. Ciao pat, ottima questa torta che profuma di ricordi come piace a me!Mi incuriosisce molto la consistenza, spero di riuscire a farla presto!Un bacio

    RispondiElimina
  7. interessante questa ricetta...però un dubbio ce l'ho: non è che rimane un pò "amarina"? :-) non resta che provare...:-) bacissimi

    RispondiElimina
  8. hola pat!
    desculpame, Lo siento por haber dejado fuera! e non son neppure sicura si scriva così! il mio spagnolo perde i pezzi, così come l'attenzione alle amiche più care..... non riesco a star dietro a tutto!!!!!!!!!!!!!!!
    però ti penso. e ti abbraccio!
    b

    RispondiElimina
  9. Buona e profumata questa tua ricetta
    ciao

    RispondiElimina
  10. Sono abbastanza sicuro che il mio ragazzo piacerebbe questa torta.

    RispondiElimina
  11. ciao questo dolce te lo rubo: adoro gli ingredienti che hai usato e come ti è venuto!!! baci

    RispondiElimina
  12. non puoi immaginare che voglia mi hai fatto venire! annoto subito! un bacio :)

    RispondiElimina
  13. che coltellino da jack squartatore :P

    RispondiElimina
  14. Qui ho un libro di ricette che la da come ricetta portoghese, con origini di dolce pasquale sefardita. Da la possibilità di glassa cioccolato (che sta bene) e non da la scolatura delle arance e aumenta le uova.
    Provato già due volte. con glassa cioccolato è fantastico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora anche sul sito http://www.organictuscany.org/recipes/desserts/orange-and-chocolate-cake

      Elimina