lunedì 14 marzo 2011

Ultimo giorno: brunch sulle colline al Uto Kulm e brevi indicazioni di viaggio a Zurigo


Avevo sicuramente capito che questo viaggio a Zurigo sarebbe stato bellissimo, interessante, divertente e, a tratti emozionante.
Devo dire che ogni mia previsione è stata ampiamente superata!!
Dal momento che ci siamo incontrate a Milano si sentiva la raggiante felicità  di ognuna di noi.
Andrea Cucchetti che ci ha sempre guidate, accompagnate e ha esaudito ogni nostra richiesta, dalla partenza da Milano, era già dei nostri.
Che dire di noi sei "foodblogger alla riscossa" come ci ha simpaticamente definito Silvia!
Ad Angela e Chiara le ho conosciute a Identità Golose e le ho adorate dal primo minuto.
Conoscere Silvia, Teresa e Sara è stato un motivo di gioia in più a tutta questa bellissima situazione.
Il gruppo che si è formato è stata l'essenza unica e pregiata di questo viaggio, nel quale ci unisce a tutte una grande passione per il food e la fotografia, dato che tra noi c'è Silvia che di lavoro fa proprio la fotografa! 
E' d'obligo un grazie e un grande complimento agli organizzatori, alla Zurigo Turismo, alla Swiss Travel System, a Matteo Spiller, a Isabella, alla nostra guida Sandra e ad Andrea che non ci ha lasciato un minuto.


Vi racconto la nostra mattina di Sabato che era, peraltro, il nostro ultimo giorno.
Dopo un caffè veloce in albergo, siamo partite verso le colline Zurighesi, a Uetliberg, per un rilassante brunch in mezzo al verde al Ristorante Uto Kulm.
Partiamo naturalmente in treno che sempre puntuali, collegano ogni punto della Svizzera e arrivati facciamo 10 minuti di salita per arrivare al punto più alto da dove si domina la vista di Zurigo a 360°.
Il brunch del Uto Kulm è succulento e molto vario.

La classica treccia svizzera, deliziosi panini integrali e con i semi, cereali da colazione e crusche varie, succhi, caffe, capucino, omelettes fatte al momento su richiesta e anche uova strapazzate, marmellate, prosciutti e formaggi, molti tipi di frutta fresca, brioches e bretzels... una lista infinita!!

Il ristorante è molto piacevole, con grandi vetrate che permettono di aprezzare un panorama mozzafiato.
Molto grande, offre anche servizi speciali per feste e matrimoni.


Torniamo in città e facciamo le ultime spese: treccie svizzere, bretzels, panini freschi e luxemburguerli.
Prendiamo il nostro treno per rientrare a casa con i cuori gonfi da questa meravigliosa esperienza nella quale ci hanno coccolato in tutti i modi possibili. Grazie, grazie grazie:))
A Zurigo spero davvero di tornarci presto :))

BREVI INDICAZIONE DI VIAGGIO A ZURIGO

Zurigo è la città più grande della Svizzera e si respira proprio l'aria di una grande ed elegante metropoli.
Dal 2002 al 2008 Zurigo ha vinto il premio Mercer per la città con la migliore qualità di vita al mondo e nel 2009 si è ubicata come seconda città.
A Zurigo coesistono tradizione e modernità, questo si vede anche nei diversi quartieri: dal centro storico a Zurich-West, quartiere un tempo industriale, oggi centro pulsante della vita notturna.
La metropoli è adagiata sulle rive di due fiumi e di un lago e circondata dalle incantevoli Alpi innevate all'orizzonte.
La città è un paradiso per lo shopping e per diversi tipi di degustazione gastronomica, che spaziano dalla tradizionale gastronomia Zurighese e Svizzera in genere alle degustazioni più innovative e gourmand.
Con la Zurich card, inoltre, viaggiate risparmiando moltissimo su tutti i mezzi pubblici obliterando il biglietto solo la prima volta, Avrete ingresso gratuito a tutti i musei di Zurigo, sconti del 10% su tutti i negozi convenzionati, sorprese culinarie ad ogni pasto tra tante altre cose, guardate qui: Zurigo Turismo
Zurigo è situata nel cuore della Svizzera e offre collegamenti ottimali grazie a una fitta rete di trasporti pubblici, infatti è il treno il modo migliore di  arrivare a Zurigo e, in genere, percorrere la Svizzera.
Quando si sale su un treno per la Svizzera non si sale solo su un treno ma si sale su un sistema, cosa vuol dire? vuol dire che tutti i treni sono organizzati in modo che, a secondo del luogo che si visita, tutti i collegamenti orari siano in perfetta sincronia, siano questi aerei, tram autobus, batelli, funivie o altri collegamenti d'altura come ad esempio il famoso Bernina oppure il Glacier Express che collega Zermatt con St. Moritz. Non ci sono attese, e tutto pensato per fare diventare un viaggio perfettamente scorrevole, anche quando bisogna prendere tre mezzi. Un sistema conveniente, veloce e comodo.
Vi lascio un prezioso link che se ne occupa proprio di organizzare questi sistemi di viaggio: Swiss Travel System. Qui potete trovare anche delle offerte reali, ad esempio il treno Milano-Zurigo a soli € 19, oppure lo sconto per famiglie, i 450 Musei con ingresso gratuito, lo sconto giovani e tano ancora.
In questo modo si può pensare (come sto faccendo io :)) di organizzare un viaggio con base, ad esempio a Zurigo e da qui, ogni giorno fare una gita, anche ad altre città in modo davvero agevole, preciso e sicuro.

Spero di aver dato una panoramica di tutto quello che ho scoperto in questo viaggio.
E' già in preparazione una guida golosa, datemi solo 2-3 giorni!! :))




10 commenti:

  1. Bel viaggio, bello il posto molto panoramico, da come hai descritto la città dev'essere molto interessante, buona settimana e se ti va dai uno sguardo al mio contest...ciao

    RispondiElimina
  2. Belle le foto, bello il reportage, bellissima l'esperienza. Grazie per averla condivisa tesoro, alla prossima puntata ^__^ Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  3. Belllisssimooooooo!!!!! Voglio tornare lààààààààà!!!!!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  4. Pensa che bello sarebbe un "Food blogger alla riscossa a Zurigo 2 - Il ritorno!!!"...Io parterei anche subito...Un bacione

    RispondiElimina
  5. mamma mi che bello!!! chissà se riuscirò ad andarci una volta!!!! che bella esperienza insieme :-)

    RispondiElimina
  6. Mi son bevuta le tue cronache. A questo punto mi manca la guida. Zurigo è l'unica città della Svizzera che non toccato nel mio pazzo giro della nazione in treno, oramai più di 15 anni fa. E me ne pento... Bentornata!

    RispondiElimina
  7. peccato che ce lo siamo pesro :(

    Grazie del post meraviglioso :)

    un bacione dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  8. bentornata cara Pat, il tuo reportage è stato davvero impeccabile!Un abbraccio forte...

    RispondiElimina
  9. viene davvero voglia di visitare zurigo. brava, bel racconto :-)
    e bentornata!

    RispondiElimina