venerdì 26 marzo 2010

Buenos Aires # 2: Acquisti


Me ne vergogno un po' di comparire così, ma eccomi lo stesso.
Sarà la primavera, sarà il dopo viaggio, la voglia di stare a tempo pieno con i miei bimbi.... insomma i miei ritmi sono rallentati!!! Sono dolcemente pigra e distratta!!
Questo è il post che vi ho promesso sugli acquisti e su alcune cose che ho portato da casa mia e che oggi mi emoziona avere qui.
Sono poche, diversamente sarei tornata con più di 100 kg!! già 50 kg sono stati un bel problema;)
Ho portato alcune posate di casa:


In ordine da sinistra a destra: le prime erano le poste di mia nonna, tanto sono vecchie che le lame non sono nemmeno d'acciaio inox!!
La seconda e la terza foto contiene le mie posatine da piccola. Come vedete, cercando di radrizzare un rebbo della forchetta l'ho strappato!!!°°à#@++§§:((
Nell'ultima foto si vedono le posate da pesce Sheffield con manico d'avorio (qualcuno sa come si fa a far tornare bello l'avorio??)

Il mio acquisto più amato è stato questo che vedete sotto: delle matite colorate fatte con tronchetti d'albero e trovate al mercatino di Plaza Francia... (colorano benissimo!!:)
ancora in Plaza Francia ho trovate dei mate in peltro bellissimi:


Mi sono molto divertita al Patio Bullrich , ad Alto Palermo e al Paseo Alcorta, dove ho acquistato tante cose per i miei bambini ed alcune per me e mio marito.
Per la mia Carla c'era un negozio da sogno: "Como quieres que te quiera" nel suo stile romantico e floreale, ha vestiti per ragazzine da 13 a 18 anni.
Per il mio Ricky invece mi sono innamorata di Patisserie, negozietto di lusso stile francese, di quelli che ti danno ogni vestitino in una busta di tessuto e lo scontrino dentro una bustina di carta, j'adore!!!
Per me: El Nochero e Cardon, stile argentino-pampeano rivisitato... mi piace molto!!
Per mio marito: Giesso (anche per me) e Kevingstone , dal gusto più europeo.

Patio Bullrich

Patisserie

con mia cugina:))
Mi è piaciuto molto il Buenos Aires Design in Recoleta, pieno di elettrodomestici italiani!!
Un posto favoloso per comprare biancheria di casa  è Home Collection dove ho preso dei bellissimi cuscini e dei gesetti profumati che adoro!!





Alcuni oggetti del desiderio non comprati per mancanza di spazio in valigia:
Candelabri di alpaca fatti con uova di struzzo, candelabri di alpaca e corno di cervo, bicchierini di alpaca con manici di corno di cervo, mate in argento.... (foto, El Nochero)

Boleadoras in argento e coltelli con manico in corno di cervo (foto El Nochero).

Non è ancora finita, Buenos Aires è una grandissima città!!! ma spero di aver dato una panoramica gastronomica e di stile:))
A presto!!

sabato 13 marzo 2010

Corso Base di cucina Argentina RIMANDATO AL 11 APRILE


Una piccola informazione in questo post d'intermezzo.
La location sarà quella cucina meravigliosa della Casetta delle Pesche, gentilmente offerta da Carola, impeccabile padrona di casa.
Faremmo un dulce de leche "ben fatto", uno stuzzicchino tutto argentino, empanadas patagonicas per Pasqua, alfajores de maicena e una piccola sorpresa per voi.
Forniremo le ricette di quanto cucinato e naturalmente pranzeremo insieme.
Per informazioni e/o iscrizioni: qui o da Carola: lacasettadellepesche@gmail.com.
 
                   Empanada Patagonica di agnello tagliato a coltello

lunedì 8 marzo 2010

Buenos Aires #1

Plaza Posadas
Eccomi, sono arrivata il 3 Marzo.
Un giorno in ritardo dato che la cara Aerolineas Argentinas ha deciso di ritardare il volo da Buenos Aires di 5 (dico 5) ore e quindi ho perso la coincidenza per il mio volo Alitalia Roma-Venezia, che ho dovuto ricomprare #ù§+*....
Il viaggio è andato bene, la città è meravigliosa, devo chiarirvi però che non è stato un puro viaggio di piacere dato che il motivo di questo viaggio era risolvere qualche problema, e non vi dico altro perchè non mi piace lagnarmi sul blog. Comunque il problema è stato affrontato e risolto al meglio che ho potuto. Sono stati 10 giorni di lavoro.... ma l'11° carissimi ho finito e ho iniziato a divertirmi!!!
Del resto ero senza figli e senza marito (amorevolmente accuditi da quella Santa di mia Suocera:)) e quei 5 ultimi giorni mi sono sentita di avere 18 anni!!!
Il caldo era mite e piacevole, la città era ventilata, con quel vento profumato che si trova solo là.... ma andiamo per parti: questo sarà un post gastronomico, il prossimo sarà un post generale e un po'... superficiale e snob (acquisti, acquisti e più acquisti) e l'ultimo sarà un indirizzario che potrebbe essere utile per chi pensa di viaggiare.
Chiaramente (vegetariani, vegani e macrobiotici, non leggete) ho mangiato tanta carne: tenera, saporita, gustosa, anche se ben cotta non perdeva la morbidezza e la succosità, non c'era nemmeno bisogno di salare!!!


Ho mangiato empanadas a volontà, di tutti i tipi e alfajores mrplatenses tutti i giorni con il caffè con crema. In questi giorni ho avuto il tempo di fare due corsi di cucina: uno di cucina Argentina e un'altro di cucina Patagonica.



A richiesta delle mie amiche, ho dato un corso di cucina italiana.

Ho  mangiato anche la pizza nella mia pizzeria preferita (Romario) in Palermo Soho dove fanno una fugazzetta meravigliosa. La fugazzetta in Argentina è la pizza di cipolle e mozzarella... abbondante mozzarella!!!




Per spuntini veloci mi sono fermata più di una volta da Croque Madame che ha saputo conquistarmi con le sue insalate, croque monsieur e, naturalmente, i suoi croque madame, tutti piatti semplici ma molto ben eseguiti. Con il caffè mi hanno offerto dei cantuccini... quelli insomma vanno un po rivisti....

Ma dove mangiare la carne?? Premetto che in Argentina la carne si mangia bene dapertutto ma comunque vi do' qualche indirizzo:  La Cabana,   parrilla tradizionale, un po' cara ma ottima. Las Brasitas, catena di parrillada e carni di ottima qualità, veloce, economico, con €8 si mangia un ottimo bife di chorizo, patatine fritte e bibita a scelta.
Per chi invece vuole il meglio deve andare da Francis Mallman, a uno dei suoi ristoranti: Patagonia Sur, già allievo del Gatto Dumas, si formò a Parigi ma è così carino che, nonostante la sua innegabile impronta francese, sta riscattando la cucina Patagonica e fa programmi televisivi da Garzon, vicino a Punta del Este, dove cucina tutto sopra le brace.
Un'altra cosa che merita attenzione è il gelato. Di tradizione italiana, le gelaterie sono spesso gestite da italiani. Freddo, storica gelateria con moltissimi locali in tutta Buenos Aires, ha tantissimi gusti. Per darvi un'idea di dulce de leche ce ne sono 8 gusti diversi, tutti squisiti e di gran qualità. Un'altra gelateria è Persicco, ottimo gelato con materie prime di grande qualità ed una infinità di sapori squisiti.

La pasticceria è molto varia e, al di là dei trdizionali alfajores, sia di maizena, sia marplatenses, la pasticceria secondo me è molto europea.
Mi piaceva sedermi nei bar di Havanna (padre del alfajor marplatense) e prendere un buon capuccino con un alfajor cioccolato bianco e noci. Una curiosità (che farò a presto): continuano a fare il postre Havanna che è una torta con cioccolato e meringa e l'ultima invenzione è la torta-alfajor:))

Lemon Pie e torta de dulce de leche

Crepes con dulce de leche, isla flotante e conitos de dulce de leche


Per finire caffè espresso un po' più lungo e con chantilly

Mi discosto leggermente per raccontarvi quella che è stata la mia Domenica (ieri) a casa di Carola, signora come si incontrano poche, se la conoscerete, capirete. In quella meravigliosa cucina de La Casetta delle Pesche Elisabetta Tiveron ha cucinato un intero menu svedese con le spiegazioni della italo Svedese  Barbara Tucci .
Dopo aver degustato quanto è stato preparato, Lory ci ha offerto a tutte le sue Mimose mignon, davvero buone e per finire Gloria  di Calzelunghe ci ha insegnato a fare delle collane, bracciali o spille pippi style.
Di questa meravigliosa giornata farò un post tutto dedicato, ma ieri all'inarrestabile Carola è nata un'idea: un corso di cucina argentina... fatto da me: alfajores, empanadas e quant'altro con sucessivo pranzetto insieme di quanto cucinato.... ci state? Insieme cucineremo nella giornata di Domenica 21 Marzo presso La Casetta delle Pesche, eventuali consultazioni qui o presso la casetta delle Pesche di Carola.

La prossima puntata sarà dedicata ad un percorso gastronomico particolare e agli acquisti!!!
Un abbraccio a tutte:))
Patricia


Chiesa del Pilar

Plaza Francia. La citta ha tantissimi alberi milenari:)