martedì 20 aprile 2010

Confettura di fragole, tè verde ai frutti di bosco e agar agar


Non c'è niente di peggio per una foodblogger (o chi pretende di esserlo) che avere un virus intestinale.
Virus portato da mia figlia Carla, stà faccendo il giro di questa famiglia e, devo dirvelo, il rifiuto per il cibo e marcatamente esagerato.
Non posso cucinare, non posso annusare nessun aroma di casa.
Con le confetture ho uno strano rapporto, nel senso che adoro farle, adoro vedere i miei vasetti ordinati per colore e abelliti in diversi modi (questi non sono ancora passati per il beauty), ma raramente le mangio...
Posto quindi una confettura fatta Venerdì provveniente da questo  libro nuovo di marmellate con l'aggiunta di un tè verde con frutti di bosco e petali di rosa portato dall'Argentina, molto aromatico e profumato, ha dato un aroma in più a questa classica marmellata in chiave innovativa. Dico innovativa perche è fatta con l'agar agar, ingrediente che Dada mi ha fatto scoprire tempo fa.
Il risultato è ottimo.



1 Kg di fragole mature
il succo di un limone
100 g di zucchero di canna integrale
1 cucciaino di agar agar (2-3 g) sciolto in 100 ml di concentrato bollente di tè verde ai frutti di bosco e petali di rosa.

Lavate e tagliate a pezzetti le fragole, bagnatele con il succo di limone e lo zucchero. Lasciar macerare un paio d'ore.
Mettere in pentola e cuocere a fuoco vico per 30-40 min. mescolando spesso, schiumare e aggiungere il tè con l'agar agar. Bollire ancora il tutto per 10 min. Invasare a caldo in barattoli di vetro sterilizzati.

17 commenti:

  1. mi dispiace..spero passi presto..questa confettura deve essere una delizia! bravissima!

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace per il virus, spero passi in fretta perchè dev'essere davvero una tortura! Con le marmellate dire che abbiamo un rapporto abbastnaza simile; anche a me piace farle (specie da quando ho scoperto la cottura in micro) ma poi le mangio pochissimo, a parte il tuo dulce de leche che è sparito alla velocità della luce ^_^ Molto particolare questa confettura di fragole, dev'essere buonissima e molto aromatica. Un bacio :*

    RispondiElimina
  3. Questa confettura è deliziosa! Posso copiarla?
    Auguri, rimettiti in fretta!
    a presto,
    Alessandra

    RispondiElimina
  4. Già solo gli ingredienti sono poetici :-)
    Rimettiti presto!

    RispondiElimina
  5. @Federica: è proprio buona e con poco zucchero!
    Baci
    @Federica: idem, i mangio solo el dulce de leche, tipo due cucchiaini al giorno tenendoli in bocca come una caramella;))
    @Alessandra: benvenuta:) certo che puoi copiare, e qui apposta per voi!!
    @Edda: hai ragione!! grazie degli auguri, devo dire mi sento già meglio anche se voglia di mangiare non ne ho...

    RispondiElimina
  6. oh, povera.
    un po' di depurazione, mettiamola così, per consolarti, non guasta, dai... e un po' di lavoro in meno sui fornelli, pure.


    l'agar agar è magico! ;-)

    un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Urca che brutta l'influenza intestinale!
    ripigliati presto!
    Cmq questa marmellata è stupenda, profumata ed originale! :)

    RispondiElimina
  8. @Roberta: proprio oggi parlando con Carola abbiamo detto la stessa cosa;))
    @ Terry bella: Grazie, un abbraccio:)

    RispondiElimina
  9. ho voglia anch'io di preparare una confettura di fragole, ...ehi in salute presto !

    RispondiElimina
  10. Ciao, piacere di fare la tua conoscenza!
    Già, ti capisco, anch'io adoro fare le marmellate e mettere tutti i vasetti ben disposti in dispensa o in cantina ma poi ne mangio poche...le regalo quasi tutte!
    E il virus intestinale? Spero se ne sia andato.
    Francesca

    RispondiElimina
  11. Ciao Patricia! Mi sa che ci eravamo tutte e due sì al mercatino in Prato.. ci vado presto al pomeriggio,prima che ci sia la grande folla.
    Ma non ho trovato niente di interessante, riproverò domenica a Piazzola..
    Accidenti al virus, spero che tu cominci a stare meglio, mi sa che ci sono poche cose + fastidiose eh?
    a presto, Flaviana

    RispondiElimina
  12. Ciao Pat,
    che bel colore questa composta!! anch'io come te le preparo e poi non le mangio.....
    tanti auguri a tutta la famiglia!!

    RispondiElimina
  13. @Stefania: è il momento giusto!!;))
    @Francesca: insomma, siamo tutte uguali, le prepariamo ecc ma dopo non le mangiamo!!!
    @Flaviana: neanche io. Comunque quello spazio shabby che ai fotografato mi piace sempre tanto (si trova, credo, ad Albignasego).
    @Carol: ha in effetti un bel colore:) baci:))

    RispondiElimina
  14. Come si fa anon premiare una foodblogger che ti mette questi ingredienti nella marmellata!? da copiare !

    RispondiElimina
  15. @Irene: Grazie cara, un abbraccio:))

    RispondiElimina
  16. ciao :) mi sai dire quanto si conserva? devo tenerla sempre in frigorifero?

    RispondiElimina
  17. @Bianca: mi ricordo che questa marmellata l'ho tenuta sempre in frigo e, oltre a consumare solo 1 vaso, il resto li ho regalati. Data la poca quantità di zucchero ti direi 6 mesi. Spero ti piaccia, fammi sapere.

    RispondiElimina