sabato 19 dicembre 2009

Torta fondente al cioccolato



Oggi ho avuto un risveglio magico. Lo so che avete indovinato... nevicava e la vista da casa mia era una città completamente bianca.
Questa mattina mi sono svegliata spontaneamente alle 5.30 ed ho assistito a questa meraviglia, ho sentito dentro di me il ritmo lento e ovattato che la neve mi impone. Volevo godermi questa mattina bianca di silenzio e ho deciso di farmi il capuccino e pensare ai prossimi giorni di Natale, di pensare a me come persona, come moglie, come mamma... osservavo la neve che cadeva fitta, e pensavo -vorrei essere leggera come la neve che fluisce morbida, che cade a terra trasportata dal vento, senza calcolare ogni cosa, senza forzare situazioni o persone, cercando di modellarle a mio piacimento o convenienza-.
Naturalmente ho fatto subito una torta per la colazione ed un paio di altre cose che vi racconterò nei prossimi giorni.
Finita la torta,  l'ho tagliata a quadrotti irregolari e ho creato una montagna con lo stambecco di mio figlio e, naturalmente anche li c'era la neve.
Questa mattina dovevo fare le foto del  matrimonio in Comune di una mia amica, quindi ho fatto il percorso a piedi da casa mia fino in Comune e, avendo la macchina fotografica appresso, ho scattato diversi scorci di Padova, che era davvero bellissima, avvolta da una luce speciale.



Ma passiamo alla torta. La ricetta l'ho presa in una delle schede di cucina che un'editoriale mi ha mandato in regalo (pensate...!!!) aggiungendo zest di 2 arancie (perchè mi piace). A volte la faccio con cannella in polvere o zenzero, o un po' di peperoncino... insomma l'aroma che vi inspira di più in quel momento.

200 g di cioccolato fondente
4 uova
200 g di burro
150 g di zucchero
2 cucchiai di farina
1 pizzico di sale
zest di 2 arancie

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria. a parte sciogliere il burro.
Sbattere i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare bianchi, aggiungere il zest d'arancia, la farina, il cioccolato e il burro fuso. Montare a neve gli albumi. Incorporare delicatamente gli albumi alla crema con cucchiaio di legno e movimenti dall'alto al basso.
Versare il composto in una teglia imburrata a cerniera , portare in forno a 180° per 20-25 min.
L'interno della torta deve essere morbido. Qui la prova dello stecchino non funziona, se questo è asciuto vuol dire che la torta e troppo cotta!!





13 commenti:

  1. Patricia Patricia, perchè mi tenti?!?!, Uova, burro, tutte cose che non posso nemmeno guardare!
    Ma sai che ieri, ogni volta che cercavo di aprire questo post dal portatile, mi si chiudeva la connessione con Firefox? Forse anche la Volpe di Fuoco ha il colesterolo! Poi ti devo raccontare il commento del marito quando ha visto il tuo fotomontaggio: perchè non mi scrivi una mail, così avrò il tuo indirizzo?
    Io stasera ho fatto la Torta nera agli albumi, niente tuorli, olio al posto del burro, l'onore è salvo!
    Baci,
    Dani

    RispondiElimina
  2. Chiedo scusa, ho trovato il tuo indirizzo mail nel profilo, ti scrivo io!
    Dani

    RispondiElimina
  3. La neve ed il freddo fa venire una gran voglia di cucinare dei dolci, anche io sabato mattina quando mi sono svegliata ed ho visto quello spettacolo di neve,mi sono messa ai fornelli a preparare tanti biscotti natalizi e muffins.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. @Dani: CIAOO! torta nera con gli albumi?? ricetta, ricetta! Comunque qui trovi la angel cake che non ha grassi, neanche l'olio... proprio zero!!
    @Federica: ma sai ce ieri volevo lasciarti un comment e non ci riuscivo?? senz'altro errore mio, riproverò. Buona serata:)

    RispondiElimina
  5. Ciao cara anche io Marco e la Dora sabato mattina eravamo in centro a farele compere di Natale sotto la neve...che meraviglia siamo passati al municipio ma non abbiamo visto nessuno, speravamo di vedere gli sposi scedndere le scale. Che paura fossi stata io la sposa sarei andata con i moonboot magari in argento che fa molto glamour....
    La tua torte èuna meraviglia ma mi manca solo depositata sul culo...che sono rovinata!!!!
    1 bacio

    RispondiElimina
  6. ...con una tazza di latte caldo e una tazzina di caffè fumante questa torta è l'apoteosi di una giornata goduriosa!
    Oltre ai miei complimenti ti lascio anche i miei auguri per un sereno Natale ed uno spumeggiante 2010! Auguri a te e a family.
    Bacioni

    RispondiElimina
  7. ciao patricia, nonostante la disconnessione dal mondo virtuale di questi giorni, appena riesco un saltino qui da te lo faccio molto volentieri, il tuo blog ha proprio un titolo azzeccato :-) buonissima e innevata giornata!

    RispondiElimina
  8. Ciao! eh si, Padova è davvero particolare sotto tutta questa neve! mai vista in queste sembianze!
    Proprio buona questa torta così presentata: cioccolatosa, ma non troppo dolce!
    un bacione

    RispondiElimina
  9. Carissimeeee!!! ho il bagno allagatooooo!!!
    In disperazione vi rispondo!!
    @Bea: tu lo sai già... che mi sarebbe piacciuto vnire a prendere un caffè con te, ma sono nei guai!
    @Sunflower: Grazie cara e sinceri auguri di gioioso e sereno Natale anche a te:)
    @Babs: Anch'io vengo sempre da te molto volentieri:)... la polentina che hai postato è perfetta per oggi!
    @Manu e Silvia: Ciao! Sabato mattina era davvero bellissima! Baci:)

    RispondiElimina
  10. torta fondente al cioccolato? buona!potrei farlo per il mio rotolino al cacao...quasi quasi, faccio la girella fondente!

    RispondiElimina
  11. Ciao Angela, benarrivata:)
    A presto

    RispondiElimina
  12. Buongiorno Patricia, arrivo a te da Verdesalvia, e mi sono già iscritta; io faccio una torta uguale alla tua, che chiamo brownies, aggiungo in più soltanto la cannella che dà un sapore un pò diverso.....che cos'è il ZEST DI 2 ARANCE...azzardo, il succo?
    Qualcosa mi dice che sto facendo una figuraccia....

    RispondiElimina
  13. @ fasti floreali: Benvenuta! il zest è la scorza di agrumi grattugiata. Anche a me piace molto con la cannella:)
    Arrivo da te al più presto
    buona giornata:)

    RispondiElimina