sabato 12 dicembre 2009

Dolcetti di Santa Lucia




Volevo assolutamente fare questi "occhi di Santa Lucia" dato che domani è 13 Dicembre, appunto il giorno di Santa Lucia.
Immagino che sappiate alla perfezione il rito che avvolge questa giornata, in alcune regioni d'Italia e, soprattutto, nei paesi del Nord Europa. Mi piace moltissimo fare nostra questa giornata, qui a casa mia (ma pensa che dovevo nascere nel cono più al Sud del mondo per avere questi gusti!!).
Ed ecco che dopo pranzo ho predisposto tutto e ho iniziato questa preparazione (quanto è bello impastare con il lievito!),  ho calcolato tra lievitazioni varie e minuti di forno più o meno 3 ore, e così è andata. Solo che al momento delle foto era già buio e quindi le foto sono quello che sono insomma (non che con luce fossero meglio ma vabbè).
Ricetta perfettissima, questi panini sono una tenera briochina dall'intenso color giallo grazie allo zafferano che è un ingrediente caratteristico della preparazione.

E allora mani in pasta... ecco la ricetta:
500 gr di farina
70gr di zucchero
1,5 gr di zafferano in polvere
1 presa di sale 
100 gr  burro fuso
1 uovo
220 ml di latte tiepido
20 gr di lievito fresco
1 tuorlo per spennellare
Uva passa o chicchi di caffè q.b.
Zuccherini per la superficie (se vi agrada)

Setacciare insieme farina, zucchero, zafferano e sale.
Sciogliere il burro e lasciar intiepidire.
Scaldare il latte senza farlo bollire, una volta tiepido aggiungere il lievito fresco sbriciolato e l'uovo sbattuto, versare sulla farina a vulcano, aggiungere il burro e impastare fino ad avere un impasto liscio.
Coprire e far lievitare al caldo 1 ora. Impastare nuovamente e far lievitare 30-45 min.
Accendere il forno a 190°
A questo punto dividere l'impasto in 9 o 10 parti, estendere con le mani in modo di formare un cilindro lungo e arrotolare da destra verso il basso fino alla metà e da sinistra verso l'alto fino a che questa spirale s'incontra con l'altra (osservate la foro e capirete). Disporre su una placca da forno e lasciar lievitare al caldo e coperti da un canovaccio altri 20 min.
Spennellare con il tuorlo e in mezzo ad ogni spirale incastrare un'uva passa o un chicco da caffe (sono gli occhi di S. Lucia),
Infornare per 20-25 min. sino a vederli belli dorati. Lasciar raffreddare su una griglia.

Non sono particolarmente dolci. Mi piacciono molto con una fettina di prosciuto e una bella tazza di Lapsang Souchong, oppure con della buona marmellata e un the all'arancia e cannella... ok... ebbene si... anche con la cioccolata calda!!!
Felice giornata di Santa Lucia a tutti:))

12 commenti:

  1. Ti sei scordata il lievito!!
    Per lievito fresco intendi quello che si compra a cubetti nel banco frigo? Se é quello immagino che lo farai sciogliere nel latte tiepido ma é meglio se precisi cosi non avrai sulla coscienza mappazze immonde al posto di soffici briochine.

    RispondiElimina
  2. @Cristina: Ecco....ecco...santo cielo!! grazie che me l'hai detto, che sennò potevamo buttare via tutto veramente!!!
    Grazie di nuovo, come sono venuti i biscotti??

    RispondiElimina
  3. MI piacciono molto questi dolcetti, non sapevo fossero tipici di Santa Lucia!Li proverò quanto prima!

    RispondiElimina
  4. Slurrrrrrp!
    Sembrano molto ma molto buoni! Ed anche la foto è venuta benissimo, cosa avresti da ridire?
    Purtroppo tutto quel burro in casa nostra non possiamo più nemmeno farlo entrare: ieri ritirato analisi del marito, esatto livello di colesterolo mio: THAT'S AMMORE !
    Cmq oggi sperimentata besciamella con olio, che s'ha da fa pè campà.....
    Baci & compliments,
    Dani

    RispondiElimina
  5. @Gloria: sono davvero buoni... abbraccio, a presto!
    @Dani: Grazie:) ma questa besciamella con olio... com'è venuta??
    Baci, a presto!!

    RispondiElimina
  6. Ti dirò, nemmeno male. Direi che ha un sapore una attimo più spiccato e appena meno morbidezza, ma è solo questione di abitudine. Ormai sostituisco l'olio a tutte le preparazioni che prevedono il burro: anche stasera ho fatto la Torta Nera agli albumi con l'olio, e alla prima fetta non ero convinta, così ne ho presa una seconda, e poi una terza, e se non mi convinco velocemente va a finire che domattina facciamo colazione al bar...
    Baci, Dani

    RispondiElimina
  7. Macchè ame non sembra proprio male la foto... io adoro le briochine non troppo dolci, quindi mi hai decisamente conquistato!

    RispondiElimina
  8. @Iana: ciao!! infatti non sono troppo dolci, buonissime scaldate con prosciuto a mo' di panino imbottito:))

    RispondiElimina
  9. wow che belli!! bravisssssima! già immagino il profumo...mmm..

    RispondiElimina
  10. @Federica: Grazie!! detto da te.... a presto:)

    RispondiElimina
  11. i miei biscotti non sono venuti come me li aspettavo (e come si vedono dalle tue foto)ma si fanno mangiare volentieri.Penso che sia un problema di spessore,ho steso la pasta troppo sottile,e di cottura,tra il ventilato ed il tradizionale sono sempre in dubbio su chi far vincere,ma aspetto che cali un po' il livello settimanale dei trigliceridi e poi ci riprovo!

    RispondiElimina
  12. @Cristina: si in effetti questi io li faccio un po grossi come si vede nella foto, se li tiri troppo sottili, la frolla non rende, non so come dirti... non c'è la sostanza del biscotto ma è semplicemente un biscottino duro e sottile...

    RispondiElimina