martedì 1 febbraio 2011

La mia giornata a Identità Golose # 1 :))))

Emozionante, sorprendente, una giornata piena di entusiasmo, passione e divertimento, una vera scoperta!
Confesso che quando ho ricevuto l'invito il mio primo pensiero è stato: maddai, ma cosa vuoi che vada io la!! Poi ci ho pensato e ho detto perchè no? ma, vuoi non andarci? se non ci vai sei matta!
Quindi  intimista come sono, devo dire che se esco, esco. E mi piace divertirmi ;))
E così mi sono organizzata inizialmente per andare Sabato e Domenica, poi qualche organizzazione è fallita e sono riuscita ad andare solo Domenica.
Sono arrivata al MIC alle 10.00 del mattino osservando tutto con grandi occhi e cercando di capire il mood del Congresso.
Dopo la registrazione ho riconosciuto subito quel tesoro di Manuela Viel che era giù per coordinare le nuove blogger mentre su c'era vulcano-Babs che ci aspettava. A tutte e due grazie:))
Subito ho percepito la cosa più bella ed evidente della manifestazione: il fattore umano.
Tutti insieme, giornalisti, chef partecipanti, blogger e pubblico, standisti e quant'altro uniti, e dico uniti, da una passione.
Il fattore umano, che va al di là della competenza e della fama ma mi fermo qui perchè per dissertare su questo argomento ci vorrebbe la mia carissima Acquaviva, compagna di quasi tutta la giornata che ho finalmente avuto il piacere di conoscere.


Proprio con Annalena partecipiamo al primo Convegno, un pezzettino di Fusco per poi schizzare da Alajmo il quale ci ha accolto con una morbida e profumata focaccia zafferano e liquirizia (partendo dai sapori del suo classico risotto) per poi iniziare la preparazione del suo  risotto veneziano all’occhio nero (di gallinella di mare), questo piatto prevede l’utilizzo di ogni parte del calamaro. Le teste dei calamari vengono cotte nel coccio con alghe per circa due ore e poi frullate a crema. A parte vengono cotti gli occhi  e trasformati in una salsa di colore viola chiaro con cui completare il piatto. I calamari puliti vengono invece tagliati a crudo a brunoise e adagiati sopra il risotto.
Estremamente piacevoli, gli Alajmo danno la sensazione dei bravi ragazzi lavoratori ( e non ho dubbi che lo siano).
Ma non è finita li, gli Alajmo presentano un cortometraggio prodotto da loro: Each cook. Il delitto imperfetto che, neanche dirlo, gira intorno alla cucina e agli chef.
Me ne accorgo che assistere ai congressi con gli chef è come avere un corso con loro, impari sempre qualcosa, diciamo più di qualcosa!
Secondo me il bello di partecipare a Identità Golose è proprio partecipare ai Convegni. Ma c'è di più.
Trovo Lydia Capasso ed Edda Onorato, che sapete benissimo chi sono, Cey, la simpaticissima Viz, Ilaria del blog "Ilaria va fuori", il Bressanini, Virginia, Alexandra Asnaghi per la quale nutro una grande ammirazione. Trovo anche Serena Rusnati, quando sto andando via arriva Sabri di Colazione a letto con la quale riusciamoa darci un saluto oltre a quelle due meraviglie delle Maci, che è una gioia averle vicino:))


Dopo un pranzo veloce con una insalatina a base di radicchio, fettine di pera, pinoli tostati e gorgonzola e un bel bicerin in buona compagnia si riparte con i congressi.
Congressi che peraltro sono in contemporane in 3 sale diverse quindi la scelta è davvero ardua.
Decido di andare da Antonello Colonna che preparerà il cacio e pepe. Insoma, non potevo finire in mani migliori!! Perche poi, confesso, io il cacio e pepe non l'ho mai fatto e voglio imparare:)
Ci racconta inizialmente la storia del cacio e pepe e lo prepara proprio come si preparava una volta, praticamente nero di pepe!!!
In seguito iniza a fare questo piatto della tradizione romana "a modo suo".
Colonna procede mantecando la pasta come se fosse un risotto dopo averla fatta bollire per un minuto in acqua non salata e spezzando in 3 parti i bucatini.
Al momento della degustazione assaggio un  cacio e pepe perfettamente ammalgamato, con i bucatini cotti bene al dente, quasi da masticare insieme alla marcata presenza (sapore e profumo) del pecorino romano perfettamente vivacizzato dai 3 pepe macinati al momento. Davvero sublime.

Nella seconda parte vi parlerò dei dolci di Marion Lichtle e di Tetsuya Iwasaki, aggiungerò altre foto e un video:)
Buenas Noches a todos |-))

20 commenti:

  1. Che esperienza emozionante questa giornata. La cosa che più mi ha colpita è stata il tuo sottolineare il fattore umano, cosa che non credo sia così facile da trovare in simili occasioni. Un abbraccio, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Hai fatto benissima a non perdertela: piatti speciali e ottima compagnia, ma poi chissa' come deve essere divertente dare un volto a tutti questi blog :) Brava...

    RispondiElimina
  3. che meraviglia Pat! hai descritto benissimo l'atmosfera di questo giorno...un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  4. Dev'essere stato proprio bello e coinvolgente. Mi dispiace nn esser potuta venire.. Alla prossima occasione ;) Aspetto con curiosità anche la tua seconda puntata, un bacione!

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia Pat, purtroppo quest'anno non ce l'ho fatta ma l'anno prossimo ci devo venire se non altro per conoscere un pò di voi! baci Ely

    RispondiElimina
  6. Sei riuscita a coinvolgere, e persino a farti invidiare, anche da una No-Cooker come me!
    Splendida esperienza!

    RispondiElimina
  7. Mi sembra di vederti volare da un evento all'altro!!!! La prima cosa che mi ha fatto venire in mente il tuo racconto è che accanto al tuo entusiamo partecipare sarebbe stata un'esperienza bellissima

    RispondiElimina
  8. bel racconto e la pasta cacio e pepe nn l'ho mai fatta nemmeno io!

    RispondiElimina
  9. aspettavo questo post!!! e, costretta a letto da un'influenza che mi tiene lontano dall'ufficio, mi sono concessa il computer nonostante il mal di testa: ero troppo curiosa di leggerti e di avere un pò più di tempo del solito per godermi i miei blog preferiti (anche con la febbre!!!)chissà che bella giornata!!!quanto mi sarebbe piaciuto!!! si percepisce dalla tua descrizione l'entusiasmo e il piacere puro di essere stata lì! e io ben immagino cosa significhi respirare quelle atmosfere per tipe appassionate come noi tutte! ti abbraccio forte e attendo prossimo post sui...dolci!!:-)

    RispondiElimina
  10. @fede: il fattore umano è la cosa più importante dato che comunque l'uomo è un animale da relazione, senza questo non c'è anima in nessuna situazione:)
    @katia: bellissimo! come stai?
    @ Chiara: grazie:)
    @Cinzia: grazie, spero tu stia meglio:)
    @Ely: sono sicura che non mancherà occasione, ti abbraccio
    @Dani: :DDDD ti abbraccio:)
    @babs: sei stata forte:)
    @pami: ero come una bambina nel negozio di cioccolatini, che io le caramelle non le mangio:)) besote!
    @cleare: hehehe... ho già provato ieri ma non era perfetta...
    @ Roby: ohh mia Cara, e io aspettavo te! mi dispiace che tu stia male! strapazzati di coccole sotto il piumone!! che per noi sta arrivando!!! ;))
    @cey: :))

    RispondiElimina
  11. bel racconto...dev'essere stata uno spasso di giornata!
    ps: hai risolto con il ka? ho letto su fb che ci stavi litigando un po'...
    un bacio bella!

    RispondiElimina
  12. Ciao carissima, Patricia, ma che esperienza fantastica! ma non ti fermi mai tu? Sei più di un vulcano!
    Bello bello bello, hai fatto benissimo ad andare!
    Un bacio grandissimo.
    Smack

    RispondiElimina
  13. Che meraviglia!
    Mi sarebbe piaciuto un sacco andare ma non ho potuto :( grazie per questo post ^_^ così ho visto un pezzettino anche io ^_^

    RispondiElimina
  14. Patti è stato bello incontrarci, anche se solo per un momento. Le tre giornate sono finite e sono state veramente bellissime e ricche di emozioni. Spero ci si possa rivedere presto, magari con un po' di calma :-) Un forte abbraccio, Sabri

    RispondiElimina
  15. Meravigliosa Pat...sarò ripetitiva ma sono stata benissimo in tua compagnia, davvero. Un bacio grande e buona giornata

    RispondiElimina
  16. che bella giornata! grazie di quesat tua descrizione e delle foto! Giorgia & Cyril

    RispondiElimina
  17. @salamander: Non riuscivo per niente al mondo a ruotare il bowl!!! bacioni a te:)
    @viola: tesoro mio, è stata una bella esperienza, devi provarci! un besote, a presto spero:)
    @erica: grazie, un bacio
    @sabri: mia Cara, il piacere è stato mio, magari la prossima volta staremmo insieme un Po di più:) ti abbraccio
    @Angela: ciao gioia bella:) Un abbraccione, a presto:))
    @camp: grazie!!

    RispondiElimina
  18. ciao Patricia, mi ha fatto molto piacere conoscerti!quando passi da milano avvisa eh che ci vediamo! baciiiii

    RispondiElimina