lunedì 22 novembre 2010

Fruit cake (solo con uvetta ahimè)


Eccomi cari come promesso.
Sono a letto però con una influenza fortissima che proprio in questo periodo non ci voleva. Nonostante questo, intanto che i miei sono usciti stamattina, ho rifatto i macarons (gli albumi invecchiati non potevano più aspettare) con la ricetta di Marechal che predilige la meringa italiana, di questo vi parlerò settimana prossima:)
Giorni fa ho fatto questo fruit cake che a casa mia si mangiava spesso all'ora del te. Noi lo chiamavamo plum cake.
Sfogliando "Un tè al Ritz" ho trovato questa ricetta very british e un po' matta (avrei dovuto cuocere il pane per 4 ore e aspettare 6 settimane per mangiarlo!!??), fatto stà che il tutto mi è sembrato comunque simpatico e ho deciso di farla, avrei controllato con attenzione la cottura!
l'avventura è valsa la pena! profumato e con quella consistenza che solo i plum cake inglesi hanno!
Succede però che ai miei bimbi non piacciono i canditi (ma ditemi se possibile!!) quindi ho messo solo uvetta (riducendo la quantità:() ma diciamo che anche se l'impasto e fragrante e profumato, i canditi ci vogliono.
Vi do allora la ricetta originale sperando che voi non dobbiate farne a meno!


225 g di uva sultanina
225 g di uva di corinto
225 g di uvetta
225 g di farina Manitoba
5 g di lievito per dolci
225 g di burro ammorbidito
225 g di zucchero
225 g di zucchero
4 uova medie sbattute
50 g di canditi misti
scorza gratuggiata di un limone

Accendete il forno a 170°
Fate rinvenire la frutta secca in un po' d'acqua fredda per un'ora, poi va solata e asciugata stendendola in una teglia e faccendo asciugare 5 min coperta da carta stagnola. Infine va infarinata con un po' di farina e lievito in polvere. Imburrate uno stampo e mettete in frigo.
Sbattere il burro e lo zucchero a pomata, incorporate le uova una a una mescolando sempre. aggiungete la metà della farina e il lievito, incorporare bene e poi  aggiungere tutti i frutti ed i canditi e la scorza, mescolare con cucchiaio di metallo (?) e aggiungere la farina restante, mescolare bene e versare nello stampo creando un avallamento centrale.
Cuocere 4 ore (ho fatto 11/2) ma poteva essere cotto anche in meno tempo, diciamo che l'ho cotto un po' troppo). lasciar raffreddare 1/2 ora, sformare e naturalmente, mangiare senza aspettare!
Vi auguro buon inizio settimana:) a presto!

23 commenti:

  1. carissima, prima di tutti ti auguro di star bene prestissimo poi ti faccio un mare di complimenti per questo plumcake dall'aspetto stupendo e dal sapore di certo golosissimo! I bambini generalmente non amano nè canditi nè uvette, non preoccuparti col tempo le apprezzeranno specialmente quelle dentro a dolcetti come questo, un abbraccio forte e mi raccomando fatti coccolare, tuttò passerà più in fretta....

    RispondiElimina
  2. Niente male... giusto per la colazione...
    Hei Pat riposati l'influenza è sempre noiosa...
    Besos dai viaggiatori golosi...

    RispondiElimina
  3. Che sfiga beccarsi l'influenza tesoro; stai al calduccio e cerca di guarire in frettissima ^__^ Io sono come i tuoi bimbi, non amo i canditi, almeno non sentire il pezzetto sotto il dente (mi piace invece la pasta d'arancia candita) quindi solo uvetta per me è perfetto. E' goloso anche il passerottino ^__^ Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  4. Buongiorno Pat, allora siamo in due influenzateee....uffa!!! mi ci vorrebbe una bella fettina di questo dolcetto e un thè caldo per riprendermi. Mi sembra strepitoso questo fruit cake. Lo rifarò sicuramente, ma con in canditi perchè mi piacciono un sacco...Baci baci cara :)

    RispondiElimina
  5. Ma che bello e sembra così buono...!!!
    Rimettiti presto in forma....
    PS foto stupenda
    Giulia s.

    RispondiElimina
  6. @ Chiara: grazie, infatti credo che lo rifarò solo per me come si deve:) ti abbraccio
    @ i viaggi del goloso: oggi sto già meglio, grazie:)
    @Federica: grazie Cara, a prestissimo:)
    @ Luciana: anche tu! beh, augurissimi!!
    @Giulia: carissima, foto stupenda è un complimento davvero importante, grazie!

    RispondiElimina
  7. Guarisci presto! Che meraviglia di cake, adoro questi dolci semplici e buonissimi...e che bello lo stampino a fiorellini!

    RispondiElimina
  8. Ma quanto è particolare questo plum cake ...non ho capito molto bene la cottura... ;)
    Curati e rimettiti presto con la tua influenza, buon lunedì è carino il contenitore a fiori, ciao

    RispondiElimina
  9. ciao patricia. mi raccomando, curati e stai a casina.
    complimenti per le foto sempre meravigliose (e tutti gli annessi e connessi..dai piatti, alle posate, ai tovaglioli...) e ovviamente per le ricettine assolutamente sfiziose :-)

    RispondiElimina
  10. intanto guarisci che è importante ma questo cake sarà solo uvetta come dici tu ma non è niente male

    RispondiElimina
  11. Bravissima,come sempre.Questa plum cake te la rubo subito...
    Get well soon!

    RispondiElimina
  12. a me piace con tutti gli ingredienti della ricetta :-))) ma a parte la cottura davvero bisogna aspettare così tanto per mangiarlo???? dovrei nasconderlo in qualche posto :-)))) però anche solo con le uvette direi che si può fare :-)))

    RispondiElimina
  13. Certi tipi di uvette, pensa che io nemmeno
    li avevo mai sentiti nominare...mi sa che farò anch'io questo cake solo con la sultanina...

    RispondiElimina
  14. auguri per l'influenza che però vedo non ti ha costretta a letto ... siamo alle solite! nemmeno la febbre, il raffreddore e il mal di gola ci annienta così tanto da impedirci di fare quello che ci piace! :-) bellissimo questo plum cake (anche solo con l'uvetta...ehm...anch'io non amo tanto i canditi!!) e stupendo il contenitore a fiorellini minuti ...non so quante tue ricette mi sono segnata di fare e non so quando riuscirò nell'intento...in più mi dai sempre nuove ottime idee...un abbraccio fortissimo

    RispondiElimina
  15. La foto è bellissima, il tutto è veramente english style e quindi adorabile...la consistenza mi sembra strepitosa, proprio da plum cake...mmm... ma il cartoncino con i fiorellini della foto dove l'hai preso??? E' troppo bello!!!Smack!

    RispondiElimina
  16. Io conosco diverse persone, adulte, che i canditi li odiano. A me piacciono quindi mi prendo la tua ricetta integrale, grazie!

    RispondiElimina
  17. tesoro, anche tu allettata???? mannaggi, mi fai compagnia?
    no dai, cerca di riprenderti!
    :)
    un abbraccio
    b

    RispondiElimina
  18. Mi hai fatto troppo ridere Patricia. Come aspettare sei settimane? Ma non avranno sbagliato a scrivere? Magari era 6 ore....
    E chi resisterebbe tanto ?
    Dolce delizioso.
    Un bacione

    RispondiElimina
  19. @simo: grazie:)
    @Stefania: nel libro è scritto 4 ore di cottura (!), l'ho fatto lo stesso cercando di stare attenta e 1 ora e mezza è stato più che sufficiente!
    @Salamander: grazie Cara, un abbraccio:)
    @gunther: grazie, a presto:)
    @edith pilaf: ma grazie! beso
    @ Barbara: c'è la Corinto che è quella dorata, la sultanina la conosciamo e per uvetta.... ho messo comunque sultanina, ti abbraccio:)
    @laroby: tesoro, grazie di cuore!! pensa che ieri mattina ho lavorato di continuo e sono stata fuori tutto il pomeriggio in giro con mia figlia che aveva bisogno di cose....la sera mi girava la testa, e oggi mi sa stessa cosa, ma sto già meglio:)
    @ Ambra: grazie:) lo stampino da plus cake me lo ha portato una mia amica da new york:)
    @ Tania: credo di ripeterlo anch'io con la ricetta integrale, mi è piaciuto molto questo fruit cake:) besos e complimenti per la tua nomination della CI:)
    @babs: no dai sto già meglio! che devo venire a Milano un giorno di Dicembre! devo essere in forma!!
    @ Viola: ma guarda, questa ricetta è un po' matta, come antica! ti assicuro che diceva 4 ore di cottura e tenere da parte 6 settimane prima di mangiare (seeeeee) il tutto con tanto di filastrocca medievale! molto British, besote:)

    RispondiElimina
  20. come stai Pat ? sei una roccia !! ma se doveva cucinare 4 ore, a che temperatura?? sono curiosa!!

    RispondiElimina
  21. @Carol: io non se se sia un'errore di stampa, bisognerebbe ciedere a Guido Tommasi. E' scritto infornare per quattro ore a 170°Io dopo 1/2 ho abassato il forno a 150° (si era già fatta la crepa) e sono andata avanti 1 ora ancora ma, secondo me, a 170° bastavano 45 min-1 ora! ce dirti... è scritto cosi! (ti porto il libretto quando ci vediamo, non è un delirio dalla mia febbre! sto meglio:) besote.

    RispondiElimina
  22. scusa mi sono mangiata tutte le h....

    RispondiElimina
  23. Pat anch'io ho un'influenza "primaverile"..mi ha bittata giú...mannaggia, ma devo riuscire a fare questa delizia, io amo i cake..Baci e suerte..

    RispondiElimina