martedì 24 dicembre 2013

Un panettone vestito di festa e un augurio di sereno Natale





Un'altro Natale é arrivato, tra corse e tantissime cose da fare.
Ogni anno che passa penso quanto la realtà, distorta, ci porti a vivere il Natale in modo frenetico. Inutile, non ci si scappa, tanto vale tirarsi su le maniche, respirare profondo e aspettare che tutto passi. Pazzesco, no?
Mi ero immaginata, come un flash, questo vestitino per il panettone. Io l'ho fatto su un panettoncino piccolo, che potete anche utilizzare come segnaposto o servire alla fine ad ogni ospite.
Anche se il Natale sia alle porte, se avete tempo e voglia, potete comunque cimentarvi per capodanno con una grande ricetta del panettone, vi lascio questa, del maestro Iginio Massari eseguita dalla mia cara e bravissima amica, Teresa de Masi. Qui sotto mi ha inviato apposta per voi, una foto della versione panettoncino :)



Non é nemmeno una ricetta da quanto é semplice: allora, sciogliete 200g di cioccolato bianco, preparate due rettangoli grandi di carta forno, una volta sciolto, versatelo su un foglio di carta forno, stendete bene con una spatola lasciando almeno 2-4 cm di bordo. Una volta esteso, coprite con l'altro foglio di carta forno e con un batticarne, estendete ancora delicatamente, dal centro verso i bordi per eliminare l'area rimasta all'interno.



A questo punto, arrotolate i due fogli contenenti il cioccolato. Un consiglio: se dovete coprire i panettoni piccoli, cercate di fare un rotolo il più stretto possibile, diversamente, per un panettone normale, un rotolo non tanto stretto.
Portate in frigo almeno 1 ora.
Ritirate. Srotolate il foglio con delicatezza, il cioccolato si romperà formando delle stecche.
Scusate queste foto, le ho fate al volo con il cellulare :/



Spalmate i lati del panettone con marmellata, pasticcera ben ferma o la crema che più vi aggrada.
Attaccate una a una, le stecche di cioccolato intorno al panettone.
Per completare, io ho disposto degli alchechengi caramellati, ma potete utilizzare lamponi, more, frutti di bosco misti a frutti secchi caramellati o quello che più vi piaccia.

A questo punto non mi resta che augurarvi un sereno Natale, che sia sempre più una festa cosciente e sentita, consapevole e serena.

Posted using BlogPress from my iPad

mercoledì 18 dicembre 2013

Tartufi dedicati ai signori. Ancora pensieri dolci di Natale e i link per stampare etichette a casa




Non é che ai maschi non piaccia la cioccolata o i dolci, assolutamente no.
Ma se si tratta di regalare a LUI, un pensiero dolce fatto con le nostre mani, credo sia importante donare qualcosa che ci renda speciali.
Succede che il cioccolato ci sta benissimo con il salato.
Ricordo a identità Golose 2013, quando conobbi il Belga Dominique Persoone, Al di là del suo fascino prorompente e dinamico, i suoi cioccolatini si caratterizzavano per l'abbinamento dolce-salato, ma non solo: come vi sembra un fondente con cipolla rossa caramellata? Oppure un fondente al bacon? STREPITOSI! Perché il dolce del cioccolato crea un contrasto con la cipolla, un contrappunto di sapori che ci fa apprezzare di più ognuno, e tutti e due insieme, creando una nuova sensazione.
Personalmente sono fanatica dell'Unione del dolce e il salato, l'amaro, l'acido ecc, i contrasti esaltano il tutto.
Ma ho un'altro "chocolatero" preferito, Paul Young, e ho anche il suo libro :)
Tante bellissime ricette e un capitolo dedicato alle alchimie ovvero gli abbinamenti.
Essendo lui inglese, usa per i suoi tartufi maschili, Porto tawny e Stilton. Io faccio una versione nostrana e trasversale con ingredienti del nostro paese: grappa, gorgonzola piccante e aggiungo anche le noci di Sorrento per dare l'opportunità al nostro lui, di poter "mordere" qualcosa, insomma, un po' di croccantezza ;)
Facilissimi, riuscita assicurata, farete un figurone!




Ingredienti per 20 cioccolatini
100 ml di panna fresca
35 g di zucchero muscovado
60 g di gorgonzola piccante tagliato a quadretti
250 g di cioccolato fondente 70% spezzettato
50 g di noci di Sorrento tritate
30 ml di grappa classica vicentina

portate a ebollizione la panna insieme allo zucchero e il gorgonzola (che non riuscirà a sciogliersi completamente, qualche particola di blu rimane, é piacevole :) Versate il composto sopra il cioccolato spezzettato e mescolate bene in modo di sciogliere il cioccolato. Aggiungete la grappa poco alla volta, mescolando e per ultimo le noci.
Portate in frigo, meglio se tutta la notte.
Con un cucchiaino prelevate della ganache e con le mani appena umide formate delle sfere.
A questo punto potete passarli per il cacao amaro oppure sul fondente fuso.
Tenere al fresco.

Qualsiasi regalo merita una confezione elegante e di buon gusto.
Qui ho raccolto i link più belli per stampare free, etichette e cartoline di Natale.



Qui trovate le idee più belle per fare pacchetti di Natale, anche a tema, a seconda di dove vi trovate (montagna, città ecc.) o a seconda del vostro umore e la vostra inspirazione.
http://www.pinterest.com/patbuttu/christmas/


- Posted using BlogPress from my iPad

mercoledì 11 dicembre 2013

Crema ganache di cioccolato. Doni golosi per Natale





Quest'anno, per i regali di Natale, tante cose buone fatte in casa.
Sono molto inspirata a barattoli di creme golose (anche questa e questa). É incredibile quanto sia gradito un bel barattolino goloso, parola che mi piace poco ma che definisce bene la situazione.
Questa é una crema ganache spalmabile di fondente 70%, semplice e veloce da realizzare. Potete, a partire di questa ricetta di base, fare delle variazioni: alla cannella, alle 5 spezie, al whisky, alla grappa ecc.
La consistenza è di una crema soda, come una ganache, al palato si scioglie letteralmente in bocca.

Ingredienti: (per due vasi di 200 g circa)
180 g di cioccolato fondente 70% spezzettato
150 ml panna fresca
75 g di zucchero muscovado
Un pizzico di sale Maldon
25 ml di olio di nocciole (o di un altro frutto secco)

In un pentolino versate la panna, lo zucchero e il sale. Portate a bollore per due- tre minuti mescolando bene. Ritirate dal fuoco e versate il cioccolato. Mescolate bene in modo di omogeneizzare il composto.
Fate raffreddare e aggiungete l'olio a filo, mescolando delicatamente con una frusta.
Versate in due barattoli sterilizzati e chiudete.
Si conserva bene 2 settimane oppure 1 mese in frigorifero.




- Posted using BlogPress from my iPad